Alessandro Benvenuti è il Direttore artistico del Teatro dei Rinnovati e dei Rozzi

Il sindaco De Mossi: <<La volontà di questa amministrazione è riportare il livello della stagione teatrale al livello che si merita la città e, in particolar modo, alla cultura che esprime in ogni occasione. Alle nostre tradizioni. Una sfida che, sono certo, Benvenuti vincerà>>.

Alessandro Benvenuti, è il direttore artistico del Teatro Comunale dei Rinnovati e del Teatro dei Rozzi. L’annuncio è stato dato ieri mattina dal sindaco Luigi De Mossi nella conferenza stampa tenuta nel Foyer del Teatro dei Rinnovati, durante la quale è intervenuto anche il consigliere comunale, con delega alle politiche culturali sulla promozione del teatro, Anna Masignani.

Per la prima volta l’amministrazione comunale nomina un direttore artistico per dare maggiore impulso all’attività culturale in una città che, storicamente, vanta una secolare tradizione teatrale.

La scelta di Benvenuti, attore, autore, commediografo e regista di successo, per dirigere la programmazione dei due più importanti teatri senesi, concretizza appieno il concetto di cultura che il sindaco De Mossi intende promuovere per la valorizzazione e il rilancio di Siena attraverso una progettualità capace di soddisfare i consumatori di cultura, sempre più esigenti e consapevoli, e senza i quali il prodotto artistico non avrebbe ragione di esistere.

Cultura come volano in grado di produrre ricchezza e benessere rendendo più dinamica l’economia. Ma cultura intesa anche nel suo ruolo chiave nel favorire processi di crescita endogena, basati sulla valorizzazione delle potenzialità presenti territorialmente.

<<Siamo qui per presentare – ha aperto il sindaco Luigi De Mossi – chi non ha certo bisogno di essere presentato: un uomo di teatro e di cinema che da ora in poi collaborerà con il Comune. Abbiano sentito la necessità di portare un direttore artistico di questo livello perché Siena merita di avere un teatro all’altezza delle proprie tradizioni e all’altezza della Congrega dei Rozzi del 1500 e, più in generale, della cultura che questa città esprime. La volontà di questa amministrazione è riportare la stagione teatrale allo standard che si merita la città e, in particolar modo, alla cultura che esprime in ogni occasione. Alle nostre tradizioni. Una sfida che, sono certo, Benvenuti vincerà>>.

Il primo cittadino nel sottolineare come la scelta di aver puntato su consiglieri delegati che si occupano di singole iniziative porti risultati importanti <<perché per noi la squadra è più importante delle singole soggettività>>, ha annunciato la stesura di un protocollo sull’uso dei teatri che possa venire incontro alle diverse esigenze delle compagnie e, al tempo stesso, tenga conto dei costi a carico della comunità.

Alessandro Benvenuti nel ringraziare per la sorpresa della nomina, ha sottolineato che il sindaco gli ha chiesto <<un “Rinascimento”, lo splendore. Io la chiamo fioritura. Per questo ho accettato anche con un po’ timore, e mi sono chiesto perché l’ho fatto, anche se non è la mia prima volta a una direzione artistica. Di certo non sono ammalato di potere, che è una malattia che spesso colpisce la nostra categoria, non mi piace accasarmi nei posti per farne un fortino dove chi dirige è il possessore unico del luogo e ormai, a questa età, è difficile cambiare. Ho accettato perché ho sempre fatto questo, fin da quando a 24 anni insieme a un’attrice greca di nome Athina Cenci e al senese Paolo Nativi nacquero i Giancattivi con cui realizzammo il primo teatro di satira a Rifredi, con l’obiettivo di aprire le porte e il palcoscenico a chi fa il nostro lavoro. Porte aperte, questa è la mia filosofia>>.

<<Non sarà semplice, ma sarà molto emozionante. Sento un’aria negli uffici del Comune di grande eccitazione, un desiderio di primavera che mi ha toccato. D’altronde il teatro è vita perché chi viene a vedere uno spettacolo deve uscire più vivo di quando è entrato. Tutto questo mi stimola e mi spinge a mettere a disposizione tutto il buono, il bello e l’energia che c’è in me per soddisfare quello che ci fa andare avanti, ovvero il pubblico>>.

<<Oggi presentiamo il primo risultato di un progetto su un impegno preso con la città – è intervenuta Anna Masignani – raggiunto grazie all’impegno dei vari uffici e alla stretta collaborazione lavorativa con Viola Barresi. Un impegno che vogliamo portare avanti con il direttore artistico e le compagnie del nostro territorio, ricco di vitalità, idee e professionalità, per questo il prossimo mese di aprile inizieranno i “laboratori di idee” per musica, danza e prosa, così da ricevere, segnalazioni e, soprattutto suggerimenti e proposte, per migliorare l’offerta teatrale e far diventare i nostri teatri spazio di incontro aperti a tutta la cittadinanza>>.

33 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X