Out of Nature: “A trip to the moon”

image001.png

Chigiana International Festival & Summer Academy 2019
Out of Nature
Siena, 6 luglio – 31 agosto 2019
A trip to the moon

Il Billi Brass Quintet presenta un cine-concerto in omaggio al 50° anniversario dallo
sbarco sulla luna. Introduce la serata la proiezione del film muto Le Voyage dans la
Lune di Georges Méliès, con la nuova sonorizzazione dal vivo firmata da David Short

Musiche di John Williams / Richard Strauss, Glenn Miller, Hoagy Carmichael, Henry
Mancini, Bart Howard, Nicola Piovani, Kurt Weill / Jim Morrison, Victor Young
Sabato 13 luglio 2019, Cortile del Rettorato, ore 21.15

Banchi di Sotto, 55, Siena
Chigiana Lounge: A trip to the Moon
Maurizio Corbella incontra Stefano Jacoviello
Complesso museale Santa Maria della Scala, ore 18.30

Ingresso grauito

Per celebrare il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna il Chigiana International Festival 2019 presenta, sabato 13 luglio, ore 21.15, nel Cortile del Rettorato dell’Università di Siena il cine-concerto interamente dedicato alla Luna A Trip to the Moon.

Lo spettacolo del Billi Brass Quintet, a metà fra cinema e musica, inizia con la proiezione e la sonorizzazione dal vivo di Le Voyage dans la Lune di Georges Méliès (1902), celeberrimo capolavoro del cinema muto, considerato il primo film di fantascienza della storia ed ispirato ad un romanzo di Jules Verne (De la Terre à la Lune, 1865), che anticipa di circa cento anni le prime fasi dello storico allunaggio. Il film, proiettato nella sua originale versione a colori (dipinto a mano fotogramma per fotogramma), viene accompagnato dai Billi Brass Quintet con una colonna sonora inedita composta esclusivamente per il gruppo da David Short (ex prima tromba dell’Orchestra della Rai di Roma e ora compositore celebre e stimato a livello internazionale).

Alla proiezione segue un breve intervento a carattere storico e scientifico riguardo curato da Alessandro Marchini, responsabile dell’Osservatorio Astronomico dell’Università di Siena. Conclude la serata un sognante itinerario musicale, eseguito dai Billi Brass Quintet e accompagnato dalla proiezione di immagini della Luna catturate in diretta dall’Osservatorio di Siena, che vede la Luna come protagonista e spazia dalla musica classica al jazz fino al rock, al pop e alle colonne sonore del grande cinema.

Il concerto sarà preceduto, alle 18.30 nelle sale del Complesso museale di Santa Maria della Scala, dal primo appuntamento con i Chigiana Lounge, la serie d’incontri con il pubblico ideati e curati da Stefano Jacoviello, dedicati al tema attorno della performance serale. Ospite dell’evento Maurizio Corbella, ricercatore in storia della musica per il cinema all’Università Statale di Milano e critico musicale.

Il Chigiana International Festival & Summer Academy 2019 si dispiega in un cartellone di 60 eventi – concerti sinfonici, corali, recital e incontri – dal 6 luglio al 31 agosto, nelle più suggestive location della città di Siena e delle Terre Senesi, in cui a fianco ai più affascinanti artisti e interpreti della scena musicale contemporanea mondiale – Lilya Zilberstein, Fabio Luisi, Salvatore Sciarrino, Mari Kimura, Manu Delago, Kassel Jaeger, Antonio Caggiano e il Chigiana Percussion Ensemble, Anton e Daniel Gerzenberg, Monica Bacelli, il Quartetto Noûs, il Quartetto Prometeo, Stefano Battaglia, Ernst Reijseger, Ivo Nilsson, Kathleen Tagg, Patrick Gallois, David Krakauer, Alessandro Carbonare, David Geringas, Antonio Meneses, Salvatore Accardo, Elliot Fisk, Christian Schmitt, Pino Ettorre, Bruno Giuranna – affiorano i volti della scena concertistica emergente, provenienti da oltre 50 nazioni, che collaborano alla realizzazione di una manifestazione unica in cui alta formazione, produzione e grande spettacolo diventano una cosa sola.

Il Chigiana International Festival & Summer Academy 2019 è realizzato con il sostegno determinante della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Toscana, Banca Monte dei Paschi di Siena, Lega del Chianti, Comune di Siena, Opera della Metropolitana e Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino, Complesso Museale Santa Maria della Scala, Siena Parcheggi, Finanziaria Senese di Sviluppo, Ferrovie dello Stato, Rotary Club Siena Est e Rotary Club Siena. Inoltre, per alcuni specifici progetti, si ringraziano l’Università degli Studi e l’Università per Stranieri di Siena, l’Associazione Siena Jazz, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci, i Conservatori della Toscana, Inner Room Siena, i Comuni di Castellina in Chianti, Sovicille, Murlo e Colle Val d’Elsa, il Parco delle Sculture del Chianti, l’Associazione Culturale E20 Virtus di Poggibonsi, il Festival Quartetto d’Archi di Loro Ciuffenna, la Compagnia Corps Rompu, l’Associazione Amolamiaterra, l’Associazione Le Dimore del Quartetto, le residenze Campansi e Villa I Lecci. Si ringraziano in modo particolare Confindustria Toscana Sud, l’Associazione Nazionale Anziani Pensionati di Confartigianato e gli altri membri dell’Albo d’onore, oltre che tutti gli Amici della Chigiana, per il caloroso e generoso sostegno riservato all’Accademia. Media partner del Chigiana International Festival 2019 sono Trenitalia, Classica HD, Amadeus, La Nazione QN, RadioSienaTV e SienaNews. Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con Radio 3 Rai e Radio Classica Rai che trasmetteranno alcuni dei più importanti concerti del Festival.

BIOGRAFIE

I Billi Brass Quintet nascono nel 2012 dall’incontro di cinque giovani musicisti che ad oggi vantano collaborazioni con importanti enti sinfonici italiani. Il repertorio del quintetto spazia dalla musica antica alla contemporanea, passando per il jazz, le colonne sonore del grande cinema e le composizioni originali per quintetto di ottoni.

I Billi Brass Quintet, oltre ad aver commissionato al compositore inglese Mark Hamlyn le musiche per il cortometraggio De Brug (Joris Ivens, 1928) e all’americano David Short quelle per il celeberrimo Le Voyage dans la Lune (Georges Méliès, 1902), si sono fatti interpreti di altre numerose composizioni contemporanee. L’ensemble è stato protagonista in numerosi festival in Italia e all’estero.

Fra i riconoscimenti ottenuti spicca il primo posto all’8° Concorso Internazionale Giovani Musicisti Città di Treviso, sezione “Musica Contemporanea” (2016). Degne di nota la prima esecuzione in Italia di Preludio y Danza del Alba, composto da Luis Serrano Alarcon, avvenuta al Corciano Festival 2017 e la selezione per la fase finale della prima edizione del Concorso Internazionale Philip Jones International Brass Ensemble Competition previsto per il 2019 presso il Royal Northern College di Manchester. Alessandro Marchini dal 1994 collabora alle attività astronomiche dell’Università di Siena.

Dal 2005 è responsabile dell’Osservatorio Astronomico universitario e nel 2010-2012 ne realizza l’automazione e la remotizzazione. Nel 2018 diventa membro della Siena Academy of Science, nota come Accademia dei Fisiocritici, una delle più vecchie istituzioni scientifiche italiane. Ha pubblicato più di cento articoli su riviste scientifiche internazionali relativi alle sue ricerche su asteroidi, stelle variabili, pianeti extrasolari e nuclei galattici attivi (blazar). Per il suo impegno nella divulgazione dell’astronomia è stato onorato dall’assegnazione del suo nome a un asteroide (55196 Marchini).

PROGRAMMA TODAY

Sabato 13 luglio, Cortile del Rettorato, ore 21.15 : A trip to the moon BILLI BRASS QUINTET Gabriele Paggi tromba Davide Bartoni tromba Gabriele Ricci corno Flavio Pannacci trombone Guglielmo Pastorelli tuba Massimo Bartoletti direttore Intervento storico-scientifico a cura del Prof. ALESSANDRO MARCHINI

In collaborazione con l’Università degli Studi di Siena

DATA

13 luglio

LUOGO

Accademia Musicale Chigiana

INGRESSO

Gratuito

0 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X