arte-siena-generico-home

“ArteSiena” debutta con le due mostre di Marcello Stefanini

Inaugurata  a Palazzo Patrizi “Terra senza ombra” e “Forme nell’albero”

Desiderio di scoprire, voglia di emozionare, il gusto di catturare. Sono questi i tre concetti che, secondo Helmut Newton, riassumono l’arte della fotografia e che connotano le due mostre “Terra senza ombra” e “Forme nell’albero” di Marcello Stefanini, in allestimento nella galleria di Palazzo Patrizi (via di Città, 75) da venerdì 14 aprile, fino a domenica 30, per la rassegna ArteSiena promossa dall’assessorato alla Cultura. Sono oltre 50 gli scatti che, come un tributo alle meraviglie della natura, legano le due esposizioni.

In “Terra senza ombra”, tra giochi di luce e paesaggi lunari, protagoniste assolute sono le Crete senesi con le loro <<geometrie che segnano radure – come sostiene nella recensione lo scrittore e critico Antonio Prete, già docente di Letterature comparate all’Università degli Studi di Siena – filari, canali, poggi e greppi. Gli orizzonti sono fonti luminose e lo spettatore può immaginare le ombre in rapporto al passaggio delle nubi: i cieli, in questa esperienza, sono riflessi nelle pieghe e nei colori delle terre>>.

“Forme nell’albero” nasce invece dalla ricerca di Stefanini di <<figurazioni mirabolanti – come aggiunge lo stesso Prete – fantasiose e inattese inseguite nei tronchi. Lo spettatore può sovrapporle, se in lui non è spenta l’attitudine infantile a lasciarsi stupire, e ricorrere a forme naturali, animali e umane, ma anche a forme eccessive, fantasmatiche e grottesche. Tutto il visibile può essere richiamato dinanzi al mostrarsi del tronco d’albero nella luce>>.

<<ArteSiena intende valorizzare l’arte figurativa nelle sue principali espressioni – commenta l’assessora alla Cultura, Francesca Vannozzi – e si propone ai vari pubblici come occasione per raccontare la vita e il mondo, perché ogni artista opera in un percorso di esplorazione e agisce sulle emozioni. Le immagini di Stefanini hanno l’effetto di rivelare, svelare e meravigliare: in questo senso, l’artista accompagna lo spettatore in una dimensione spaziale e temporale mediata e meditata>>.

La rassegna di arte figurativa ArteSiena è composta da 9 eventi espositivi che animeranno la galleria di Palazzo Patrizi fino al prossimo 3 ottobre.

Marcello Stefanini – Nota biografica

Fotografo, ha pubblicato numerosi cataloghi di mostre, libri fotografici e foto in volumi sul paesaggio, le tradizioni, la vita sociale di località europee, italiane e sarde.

Tra essi L’altro Chianti (Siena, 1973), Pani e dolci in Marmilla (Cagliari, 1987), Le Crete Senesi nel tempo della semina (Milano, Feltrinelli, 1988), Terra-Pietre, Siena-Gallura (Siena, NIE 1992).

Ha collaborato al libro curato da F. Faeta e A. Ricci Le forme della festa. La Settimana Santa in Calabria (Roma, Squilibri 2007).

Ha condotto ricerche fotografiche nel Sulcis, ad Austis (NU) e Amurgia (CA).

Nel 2009 ha pubblicato Le vie dell’acqua: la bonifica di Arborea (Cagliari, IGES). Nel 2011 Figurazioni arboree (Comune di Siena – Assessorato alla Cultura).