mail_web_permacultura_2017

AL VIA IL TERZO CORSO DI PERMACULTURA NEL SEGNO DELLA SOSTENIBILITÀ

Il progetto è stato patrocinato, oltre che dal Comune di Siena, dall’ente Terre Regione Toscana e dal progetto regionale “100mila Orti in Toscana”.

Quattro i moduli formativi proposti dal Gruppo Permacultura Siena e dalla Siena School for Liberal Arts in altrettanti weekend.

 

“Riprogettiamo la vita e il benessere con gioia, attraverso l’osservazione, l’interazione e il buon senso”: è con questo messaggio che il Gruppo Permacultura Siena e la Siena School for Liberal Arts rilanciano il terzo corso formativo di Permacultura, il sistema di progettazione del territorio che intende favorire l’armonia dell’uomo con l’ambiente e i suoi elementi, a partire dagli insediamenti abitativi e dalle risorse naturali.

Dopo il successo di interesse e partecipazione dei primi due corsi tenutisi nella primavera 2015 e nella stagione invernale 2015/16, a partire dal prossimo 26 maggio all’Orto delle Sperandie, in un terreno appartenuto al “padre della sostenibilità” Enzo Tiezzi, si terranno i quattro moduli formativi articolati su altrettanti fine settimana, per un totale di 72 ore, e condotti da Fabio Pinzi, agronomo e cofondatore dell’Accademia italiana di Permacultura, e dai suoi collaboratori.

La formazione in Permacultura rientra nelle attività che la Siena School for Liberal Arts promuove da anni per diffondere culture e pratiche legate alla sostenibilità ambientale per i suoi studenti e la città. Il corso, patrocinato dal Comune di Siena e supportato dalla consulenza scientifica dell’Orto Botanico – Dipartimento Scienze della Vita dell’Università degli Studi di Siena, dà la possibilità di accedere ai due anni di tirocinio per conseguire il diploma di Progettazione in Permacultura riconosciuto dalla stessa Accademia Italiana.

<<Questo nuovo corso – commenta Fabio Pinzi – va nella direzione di contribuire a far crescere la consapevolezza sui temi inerenti la costruzione di comunità più sostenibili sia sul piano sociale sia su quello ambientale, che è uno degli obiettivi del progetto “100mila Orti in Toscana”. Non è un caso che, per il 2017, abbiamo ottenuto il patrocinio dell’ente Terre Regione Toscana e del progetto regionale>>.

Le lezioni si terranno di venerdì, in fascia oraria 15/18.30, e nelle giornate di sabato e domenica dalle 9 alle 18.30 con relative pause. È possibile frequentare anche singoli moduli: il primo, dal 26 al 28 maggio, ha in programma gli interventi di Fabio Pinzi, Eva Eisenreich, Davide Bochicchio, Isabella Zanotti e Stefano Mirandoli su temi generali e introduttivi quali la definizione, la storia e i principi di Permacultura; la sua declinazione in urbana ed extraurbana; la transizione e la finanza etica. Dal 2 al 4 giugno, invece, i docenti Marco Pianalto e Marta Mugnaioli tratteranno il sistema dell’acqua, dalla raccolta all’utilizzo sostenibile, e un focus su piante e foreste. Le lezioni del terzo modulo, dal 16 al 18 giugno, tenute da Anna Morera Perez, Carlo Cappelletti e Sauro Guarnieri, saranno finalizzate alla progettazione di una porzione dell’Orto delle Sperandie e ad approfondimenti su aspetti quali la fertilità dei suoli e la gestione di acqua, compost, semi e letame. Infine, nel quarto modulo dal 14 al 16 luglio, Sauro Guarnieri, Fabio Pinzi, Bernardo Giorgi e Fiammetta Farsetti coinvolgeranno i partecipanti in un’attività pratica di progettazione di un sito secondo i principi di Permacultura. Durante il corso, inoltre, sarà stabilito un fine settimana di approfondimento teorico pratico per testare e affinare sul campo le conoscenze acquisite durante le lezioni.

Per informazioni e iscrizioni contattare la Siena School for Liberal Arts (via Tommaso Pendola, 37) al numero 0577 532001 o all’indirizzo e-mailoffice@sienaschool.com.