autopalio_agosto_2014_9

Toscana, Anas: proseguono i lavori di riqualificazione del raccordo Siena-Firenze per oltre 46 milioni di euro tra interventi completati e in corso

Armani: “I lavori di manutenzione straordinaria avviati saranno completati entro l’autunno, restituendo al territorio un’infrastruttura strada nettamente migliorata”. Dallo scorso ottobre realizzata pavimentazione drenante su 30 km di carreggiata e riqualificata la piattaforma stradale per altri 12 km.

Prosegue il piano avviato da Anas per la riqualificazione del raccordo autostradale Siena-Firenze e l’innalzamento dei livelli di sicurezza per la circolazione lungo l’infrastruttura per un investimento complessivo di oltre 46 milioni di euro tra lavori completati negli ultimi due anni e interventi attualmente in corso.

Il punto sull’avanzamento dei lavori è stato tracciato oggi a Siena, alla presenza del Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, del Presidente Anas Gianni Vittorio Armani, del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, del sindaco di Siena, Bruno Valentini.

“La riqualificazione della Siena-Firenze è una nostra priorità, anche in considerazione degli alti volumi di traffico di questa arteria, che tocca i 25mila veicoli al giorno – ha affermato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani -. Entro l’autunno completeremo gli interventi programmati per il 2016-2017, che valgono 26,5 milioni di euro e che si si aggiungono ai lavori realizzati lungo l’intera direttrice nel 2015 per ulteriori 20 milioni di euro e agli interventi di risanamento del piano viabile già eseguiti lo scorso anno sulla tangenziale Ovest di Siena. Anas sta realizzando su questa infrastruttura un vasto piano che già a partire da questo dicembre restituirà a questa parte di territorio una strada nettamente migliorata, più sicura e più veloce, con allargamento della sede, asfalto drenante, barriere di nuova generazione, in linea con la strategia nazionale che punta sul recupero del gap manutentivo accumulato negli anni passati. Non ci fermeremo qui. Nei prossimi tre anni abbiamo programmato interventi per altri 80 milioni”.

Ecco il dettaglio del piano 2016-2017:

 

PAVIMENTAZIONE

Dallo scorso ottobre Anas ha completato 15 cantieri di risanamento profondo della pavimentazione in entrambe le province, interessando complessivamente quasi 30 km di carreggiata con realizzazione di asfalto drenante. Ieri sono stati rimossi anche i due cantieri ancora attivi: tra San Casciano e Tavarnelle e tra Barberino e Poggibonsi. Ad agosto non saranno attivati nuovi cantieri per agevolare il traffico dell’esodo estivo, mentre da settembre saranno eseguiti gli altri lavori di risanamento della pavimentazione previsti nel piano, che saranno tutti completati entro l’autunno, per un investimento complessivo di 9,7 milioni di euro, che si aggiungono ai 20 milioni già investiti nel 2015.

 

ALLARGAMENTO SEDE STRADALE E RIQUALIFICAZIONE DEI VIADOTTI

Sono inoltre in avanzato stato di realizzazione i lavori per l’allargamento della sede stradale in vari punti dell’infrastruttura e per la riqualificazione dei viadotti, per un investimento complessivo di oltre 15,8 milioni di euro. Questi interventi hanno già consentito di riqualificare, tra Siena e Badesse, 6 km della carreggiata in direzione Firenze e 3 km della carreggiata in direzione Siena, compreso il viadotto “Otto Archi”. In provincia di Firenze sono stati completati diversi interventi di allargamento della piattaforma stradale per circa 3 km complessivi, e interventi di riqualificazione delle barriere di sicurezza, compreso il viadotto “Bandini” tra San Casciano e Impruneta.

Di prossimo avvio tra Badesse e Monteriggioni anche l’intervento di riqualificazione e ammodernamento del viadotto “Staggia” che sovrappassa la ferrovia, per il quale sono previsti lavori di sostituzione barriere di sicurezza, rifacimento giunti, impermeabilizzazione e risanamento dei calcestruzzi, oltre al rifacimento della pavimentazione.

I lavori, compresi quelli attualmente in corso tra Siena e Badesse in direzione Siena, saranno tutti completati entro l’autunno.

 

ALTRI INTERVENTI

Sono infine in fase di completamento – con un investimento di 1 milione di euro – gli interventi per la chiusura dei varchi lungo lo spartitraffico centrale tramite barriere amovibili che scongiurano il rischio di invasione della carreggiata da parte di veicoli in svio provenienti dalla carreggiata opposta, ma allo stesso tempo consentono una rapida apertura del varco in caso di necessità. Sono stati invece completati gli interventi per l’installazione di attenuatori d’urto in corrispondenza delle uscite degli svincoli.