Oltre 300 mila euro per ripristino arredi e aree a verde pubblico

L’assessore Buzzichelli: <<Le zone verdi della città rappresentano un patrimonio ambientale da tutelare ed arricchire>>

Ammonta a ben 316mila euro l’impegno  economico dell’Amministrazione per la tutela e conservazione degli spazi a verde pubblico della città.

“Le zone verdi – come ha detto l’assessore all’Ambiente Silvia Buzzichelli – rappresentano un patrimonio ambientale da tutelare ed arricchire, per questo l’amministrazione ha già provveduto, in molte zone, a sostituire attrezzature e giochi, ed effettuare interventi di manutenzione generale, così da offrire spazi adeguati sia per ospitare momenti ludici dei bambini, sia per attività sportive, o, molto semplicemente, per rendere accoglienti micro oasi per la sosta di cittadini e turisti”.

Ogni tre mesi, i competenti uffici comunali provvedono, infatti, ad effettuare attenti monitoraggi in modo da conservare al meglio parchi e giardini pubblici.

Ad oggi sono state completamente sostituite le attrezzature del percorso fitness all’interno Parco Unità d’Italia per una spesa complessiva di circa 20mila euro. Ripristinata, in attesa della sostituzione, la torre scivolo in Piazza S. Francesco (819 euro), mentre per questo mese di agosto è già stata prevista una gara per l’affidamento dei lavori relativi al completo rifacimento del parco giochi per una spesa complessiva di oltre 36mila euro.  Rimossa, perché pericolosa, quella presente nei Giardini della Lizza, un’area, questa per la quale si sta predisponendo un progetto definitivo di riordino generale per un costo di 60mila euro.

Già intervenuti, con una riorganizzazione generale, nel Parco giochi in via Madonna del Buonconsiglio (6mila euro).

Non appena terminato il periodo estivo l’Amministrazione provvederà all’adeguamento e manutenzione, per un costo di oltre 38mila euro, delle superfici in ghiaia anti-trauma in tutte le aree dove sono presenti giochi per i piccoli, e alla sostituzione completa del parco giochi di Piazzale Biringucci (36.844 euro).

Già cantierata, anche, la posa in opera di varie recinzioni, comprese quelle a delimitazione delle aree di sguinzagliamento cani, per 46.300 euro,  quelle relative ai giardini Montagnani a Ravacciano e alla scuola Amendola per 19.830 euro.

Infine, sempre in base ai controlli trimestrali, sono stati previsti  altri 50mila euro da destinare al ripristino o sostituzione di attrezzature ludiche.

 

0 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X