4 Autori per capire l’Italia – Le fiabe italiane

LE FIABE DI ITALO CALVINO APRONO LA STAGIONE DI “4 AUTORI PER CAPIRE L’ITALIA”: 4 LEZIONI SULLA LETTERATURA ITALIANA RIVOLTE ALLE SCUOLE

L’appuntamento alla Biblioteca degli Intronati è per il 4 maggio

C’era una volta… “Le Fiabe Italiane” di Italo Calvino. Il primo appuntamento, sabato prossimo 4 maggio, del ciclo “4 Autori per capire l’Italia”: lezioni volte all’approfondimento della letteratura italiana per le scuole senesi alla Biblioteca degli Intronati (via della Sapienza, 5) è dedicato a uno dei narratori italiani più importanti del secondo Novecento, e alla sua opera di più di 1000 pagine per 200 fiabe. Ad accompagnare gli studenti delle scuole superi e medie, ma anche il pubblico adulto interessato,  alla scoperta di questo volume, alle 11, il docente di Letteratura Italiana Contemporanea dell’Università di Siena Riccardo Castellani che spiega: «una prima edizione Einaudi nel 1956, in un momento di snodo della nostra storia, quando l’Italia contadina e arcaica scompare definitivamente sotto i colpi di scure della modernizzazione e del neocapitalismo».

«Non è però, quella di Calvino, un’operazione di carattere esclusivamente storico o ‘museale’ con il solo scopo di preservare il ricordo di tradizioni popolari scomparse, ma anche di consegnare al futuro, un nucleo di valori e di speranze (o anche semplicemente di storie) che potessero servire per costruire una società migliore, non regolata dalle leggi economiche e aperta all’utopia». «Mi soffermerò – continua Castellani – sulle circa 50 storie basate sul tema del fratello più piccolo che riesce a risolvere una situazione potenzialmente tragica, sia in competizione con i fratelli più grandi, sia in collaborazione con essi». È il tema di Pollicino che «non si ritrova solo nella fiaba di Perrault ma in tantissime fiabe italiane ed europee, e non solo nelle fiabe». «Cercherò – conclude il professore – di mostrare come funziona questo meccanismo narrativo, quali sono le sue origini e soprattutto quale significato possiamo attribuirgli noi, oggi».

A questo primo incontro seguirà, sempre alla Biblioteca: “Il no disperato”, incontro su Giacomo Leopardi del professor Mario Elisei, sabato 18 maggio alle 11; una lezione sul libro “Cuore” di Edmondo De Amicis firmata da Raffaele Ascheri, venerdì 24 maggio alle 17.30 e, per concludere, un approfondimento su “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini diretta dal professor Marco Bianciardi, sabato 1° giugno alle 11.

DATA

4 maggio

LUOGO

Biblioteca degli Intronati

INGRESSO

Gratuito

21 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X