Comincia da Siena il percorso della Nazionale femminile Under 19

Comincia da Siena il percorso della Nazionale femminile Under 19 nei campionati continentali di categoria: un tragitto che il tecnico Enrico Sbardella spera possa portare le proprie ragazze fino in Georgia, dove il prossimo luglio si disputeranno le fasi finali degli Europei. Ma nel mezzo non sono pochi gli ostacoli da superare, a cominciare da questo Qualifying Round – ovvero il primo turno della competizione – che vedrà le Azzurrine opporsi alle pari età di Estonia, Russia e Slovenia, con l’obiettivo di chiudere tra le prime due squadre del girone e raggiungere così l’Élite Round (il secondo step della manifestazione) che si svolgerà in primavera. A quel punto l’Italia sarebbe inserita in un nuovo raggruppamento a quattro squadre e solo la prima del girone potrà staccare il pass per la Georgia.
Le partite che si svolgeranno a Siena, allo Stadio Artemio Franchi, ad ingresso gratuito sono state presentate ieri mattina, martedì 1 ottobre in conferenza stampa dall’assessore allo sport Silvia Buzzichelli, dal responsabile organizzativo locale della manifestazione Nicola Leonardi e dall’allenatrice della Robur femminile Valentina Fambrini.
Le ragazze di Sbardella disputeranno tutti e tre i loro incontri a Siena (mercoledì 2, sabato 5 e martedì 8 ottobre, sempre alle ore 15), mentre le altre gare del raggruppamento (Slovenia-Russia, Russia-Estonia e Estonia – Slovenia) si svolgeranno allo Stadio Comunale Santi Tiezzi di Cortona.
“Per noi ospitare questa serie di partite della Nazionale femminile è un grande onore – ha detto l’assessore allo sport Buzzichelli – Soprattutto alla luce degli ultimi eventi che hanno visto il calcio femminile sempre più protagonista. Le partite sono tutte ad ingresso gratuito, abbiamo coinvolto le scuole e le società sportive e speriamo davvero di vedere tanti senesi allo stadio a tifare per le Azzurrine”.“Sicuramente per Siena e anche per me come allenatrice della Robur femminile è un vanto che la Nazionale Under 19 venga in questo periodo a disputare delle gare così importanti nella nostra città – ha detto l’allenatrice della Robur femminile Valentina Fambrini – Ci tengo a ringraziare l’Amministrazione comunale e la Robur. E’ grazie a questa sinergia che questo evento si disputerà a Siena. Sarà sicuramente una vetrina importante per il movimento del calcio femminile e speriamo che tante ragazzine si avvicinino a questa realtà che purtroppo è rimasta per troppo tempo nascosta”.

“Per noi è davvero importante avere qui oggi Valentina – ha spiegato l’assessore allo sport – Vogliamo sempre più dar luce e spazio a questa squadra femminile legata ad una realtà importante come la Robur. Una scelta coraggiosa quella di Anna Durio, presidente della Robur Siena,che verrà sicuramente ripagata”.
“La Robur ha investito molto nel settore femminile e nel settore giovanile, che poi è quello che dà la spinta al movimento perché le giovani sono il futuro – ha detto Fambrini – Così come si spera che la Nazionale Under 19 sia il futuro della Nazionale femminile dei prossimi anni, noi speriamo che le bambine di Siena che si stanno avvicinando ora al calcio saranno la spinta per una squadra forte che una città come la nostra merita”.

Undici anni fa, nel 2008, agli Europei femminili Under 19, l’Italia riuscì a conquistare il titolo europeo: era la Nazionale di Sara Gama (poi eletta miglior giocatrice del torneo), Martina Rosucci, Elisa Bartoli, Laura Fusetti e Alice Parisi. E fu proprio quest’ultima a decidere la finale contro la Norvegia, realizzando nella ripresa il rigore del definitivo 1-0. La speranza è di ripetere quelle gesta e di portare tra qualche anno, sui migliori palcoscenici internazionali, le ragazze che oggi vestono la maglia dell’Italia Under 19.
“Voglio ringraziare l’Amministrazione comunale che è stata molto sensibile nell’accettare la candidatura ad ospitare l’evento e la Robur Siena che ha dato una mano importante per ciò che riguarda la parte tecnica – ha spiegato Leonardi – Questo è un evento importantissimo perché è la prima fase di qualificazione dell’Europeo che si svolge su 12 gironi. L’obiettivo della nostra Nazionale è quello di vincere il girone e ci sono tutte le condizioni per vincere – ha concluso Leonardi – Perché la Federazione investe molto sul femminile e riesce ad ottenere ottimi risultati come abbiamo visto nel recente Mondiale”.

Il 4 ottobre nel Foyer del Teatro dei Rinnovati si svolgerà la cena di gala nel corso della quale le rispettive delegazioni si scambieranno i doni.

IL PROGRAMMA DEL QUALIFYING ROUND
Mercoledì 2 ottobre
Slovenia vs Russia (Stadio ‘Santi Tiezzi’ di Cortona, calcio d’inizio ore 11)
Italia vs Estonia (Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena, ore 15)
Sabato 5 ottobre
Russia vs Estonia (Stadio ‘Santi Tiezzi’ di Cortona, ore 12)
Italia vs Slovenia (Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena, ore 15)
Martedì 8 ottobre
Estonia vs Slovenia (Stadio ‘Santi Tiezzi’ di Cortona, ore 15)
Italia vs Russia (Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena, ore 15)

IL FORMAT E LE CITTÀ COINVOLTE
L’Italia è stata inserita nel Gruppo 8 insieme a Estonia, Russia e Slovenia.
Alla fase successiva (Élite Round) accedono le prime due classificate di ognuno dei 12 gironi, più le quattro migliori terze.
Così come gli Europei maschili Under 17 e Under 19, e così come gli Europei femminili Under 17, anche gli UEFA Women Under 19 si disputano ogni anno.
Oltre a Siena e Cortona (dove verranno disputate le sei gare del torneo), le altre città toscane coinvolte nell’organizzazione del Qualifying Round sono: Chianciano Terme, dove risiederanno tutte e quattro le Nazionali e dove si allenerà la Russia; Montepulciano, dove si alleneranno l’Italia e l’Estonia (in quest’ultimo caso nella frazione di Acquaviva); Sarteano, dove la Slovenia effettuerà le proprie sedute di allenamento.

LA SCORSA EDIZIONE
Agli ultimi Europei della passata stagione l’Italia, guidata in panchina sempre da Enrico Sbardella, fu eliminata alla Fase Élite.
Un unico ko (2-0), contro l’Inghilterra padrona di casa, costò alle Azzurrine il mancato accesso alla fase finale, dopo un percorso netto nei precedenti cinque incontri di cinque vittorie, contrassegnato – fino a quel momento – da undici reti realizzate e zero subite.

IL TECNICO
Enrico Maria Sbardella è nato a Roma il 18 gennaio 1975.
Laureato con lode in Scienze Motorie, dal 2001 è un allenatore professionista di calcio (abilitazione UEFA A) e nel 2002 ha conseguito anche il diploma di preparatore atletico.
Come tecnico federale, ha condotto la Nazionale femminile Under 17 dapprima al terzo posto agli Europei di categoria nel 2013 in Inghilterra, quindi ad ottenere nuovamente il bronzo, questa volta ai Mondiali disputatisi in Costa Rica un anno più tardi (2014).
Dal luglio 2015 è allenatore della Nazionale femminile Under 19 e nel 2016, dopo aver seguito il ‘Master’ di Coverciano, si è abilitato come allenatore UEFA Pro, la massima qualifica per tecnici del calcio.

LE CONVOCATE
Portieri: Beatrice Beretta (Juventus), Camilla Forcinella (Hellas Verona Women), Valentina Soggiu (Juventus);
Difensori: Paola Boglioni (Empoli Ladies), Margherita Brscic (Juventus), Heden Corrado (AS Roma), Michela Giordano (Juventus), Sara Novelli (Sassuolo), Francesca Quazzico (Inter), Chiara Ripamonti (Fiorentina Women’s), Martina Zanoli (Orobica Bergamo);
Centrocampiste: Anna Catelli (FC Inter), Sofia Colombo (FC Inter), Azzurra Corazzi (Fiorentina Women’s), Caterina Fracaros (FC Inter), Lucia Pastrenge (FC Inter), Ludovica Silvioni (Juventus), Silvia Zanni (Sassuolo);
Attaccanti: Federica Anghilleri (Empoli Ladies), Melissa Bellucci (Juventus), Asia Bragonzi (Juventus), Teresa Fracas (Sassuolo), Eleonora Galli (FC Inter), Serena Landa (Roma Calcio Femminile).

Staff  Allenatore: Enrico Maria Sbardella; Capo delegazione: Patrizia Recandio; Vice allenatore: Elena Proserpio Marchetti; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match analyst: Simone Contran; Segretario: Maurizia De Micheli; Nutrizionista: Alessio Colli; Fisioterapista: Camillo Piastra; Tutor: Monica Tamburri e Alessandro Milani.
Al momento sono 24 le ragazze che stanno effettuando il ritiro presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia.

Lunedì 30 il tecnico Sbardella comunicherà la lista ufficiale delle 20 calciatrici che prenderanno parte al torneo e sempre nel pomeriggio del 30 settembre le Azzurrine si trasferiranno a Chianciano Terme.

DATA

dal 2 all’8 ottobre

LUOGO

Stadio Artemio Franchi

INGRESSO

Gratuito

5 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X