La Contrada della Chiocciola presenta InCanto: una serata di musica lirica e solidarietà

Samuele Simoncini (tenore), Andrea Borghini (baritono) e Guglielmo Pianigiani (pianoforte) daranno vita a un trascinante programma

Un appuntamento all’insegna della musica e della solidarietà. Venerdì 10 maggio la Contrada della Chiocciola ospita InCanto, concerto lirico a fine benefico che vede protagonisti il tenore Samuele Simoncini e il baritono Andrea Borghini, accompagnati al pianoforte dal maestro Guglielmo Pianigiani.

Nella suggestiva Cripta di via delle Sperandie 12, sede museale della contrada, i tre artisti daranno vita a un trascinante programma che propone aree immortali di Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Umberto Giordano e Ruggero Leoncavallo.

Durante la serata, che ha il patrocinio del Comune di Siena, saranno raccolte donazioni volontarie a sostegno del NIBIT Onlus – Network Italiano per la Bioterapia dei Tumori di Siena, diretto dal professor Michele Maio.

Il concerto avrà inizio alle ore 21.00.

L’ingresso è libero e sarà possibile accedere alla sala fino ad esaurimento posti.

Gli artisti

Samuele Simoncini, tenore, si è diplomato all’Accademia del Maggio Fiorentino dove ha debuttato numerosi ruoli, tra cui la Messa di Cherubini diretta dal maestro Riccardo Muti. Ha debuttato recentemente come “Manrico” nel Trovatore di Verdi al Teatro Regio di Torino, “Andrea Chenier” nell’opera di Giordano al Teatro Alighieri di Ravenna e come “Don Alvaro” ne La Forza del Destino di Verdi al Teatro Valli di Reggio Emilia. Nella prossima stagione sarà protagonista in “Carmen” di Bizet al Teatro dell’Opera di Firenze, “Radames” nell’Aida di Verdi al Teatro Ponchielli di Cremona e “Calaf” nella Turandot di Puccini al Teatro Regio di Parma.

Andrea Borghini, baritono, è allievo del maestro Carlo Meliciani. Ha vinto nel 2012 il primo premio al concorso internazionale “Giulio Neri” di Torrita di Siena. Dal 2012 al 2018 è membro stabile della Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera dove debutta in numerosi ruoli con grandi direttori come Zubin Mehta, Kent Nagano, Kirill Petrenko, Marco Armiliato. Ha recentemente portato in scena “Rigoletto” di Verdi al Teatro Alighieri di Ravenna con la regia di Cristina Muti mentre al Teatro Lirico di Cagliari è stato protagonista de “Lo Schiavo” di Gomes.

Guglielmo Pianigiani, pianista, si è diplomato presso il Conservatorio «Luigi Cherubini» in pianoforte, e in clavicembalo con il massimo dei voti. Nel 2006 ha ottenuto il diploma accademico di II livello in Musica vocale da camera al Conservatorio di Firenze. Ha collaborato, in qualità di pianista, clavicembalista, drammaturgo e musicologo, a numerose produzioni dell’Accademia Chigiana. Insegna “Poesia per Musica e Drammaturgia Musicale” presso il Conservatorio «Luigi Cherubini» di Firenze dove tiene i corsi di Storia del teatro musicale.

 

DATA

10 maggio

LUOGO

Cripta di via delle Sperandie

INGRESSO

Gratuito

0 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X