Fino al 17 maggio rimangono chiusi gli impianti sportivi comunali

In considerazione della necessità di contemperare le esigenze legate alle attività sportive con la cautela da adottare nel primo periodo di parziale riapertura della vita sociale, produttiva e sportiva, al fine di limitare la diffusione dei contagi da Covid-19, con apposita ordinanza del sindaco Luigi De Mossi, fino al prossimo 17 maggio, il Campo Scuola di viale Avignone, il velo-pattinodromo all’Acquacalda e tutti gli altri impianti sportivi del territorio comunale, comprese le piste polivalenti, rimangono chiusi al pubblico.

In tutte le strutture, a gestione pubblica o privata, sono consentite, previa richiesta scritta, esclusivamente le sessioni di allenamento di atleti professionisti, e non, di discipline sportive individuali riconosciute di interesse nazionale dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione a giochi olimpici o manifestazioni nazionali e internazionali.

Tali attività dovranno essere praticate a porte chiuse, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e del divieto di assembramento, nonché in conformità alle specifiche linee guida, in corso di elaborazione da parte dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Inoltre, divieto di uso degli spogliatoi nei casi in cui non sia possibile il mantenimento delle condizioni di distanziamento interpersonale previste per le attività sportive.

Il controllo sull’osservanza delle disposizioni dettate dall’ordinanza sarà attuato dai gestori dei singoli impianti, ovvero dai tecnici responsabili delle sessioni di allenamento, da indicare nelle richieste di uso delle strutture.

Post suggeriti

Leave a Comment

X