FINO AL 31 AGOSTO DIVIETO DI UTILIZZARE L’ACQUA POTABILE DEGLI ACQUEDOTTI URBANI E RURALI PER SCOPI DIVERSI DA QUELLI IGIENICO-DOMESTICI

Per tutelare le riserve idropotabili per l’approvvigionamento durante il periodo estivo, particolarmente critico a causa dell’aumento delle temperature, della scarsità delle precipitazioni, dell’aumento dei consumi per attività turistiche, irrigue, ecc., come richiesto anche dall’Autorità Idrica Toscana, con l’ordinanza sindacale n. 48 viene fatto divieto assoluto, sul territorio comunale, di utilizzare l’acqua potabile, proveniente dagli acquedotti urbani e rurali, per scopi diversi da quelli igienico-domestici, fino al prossimo 31 agosto, salvo eventuali proroghe.

I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa da 100 a 500 euro.

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X