Il 20 Febbraio, la Biblioteca degli Intronati si tinge di giallo con il libro di Antonio Manzini: “Ah l’amore l’amore”

Da un’indagine del vicequestore Rocco Schiavone ad Aosta per un caso di malasanità alla Biblioteca Comunale degli Intronati che si tinge di giallo con il libro di Antonio Manzini “Ah l’amore l’amore” (ed. Sellerio). L’appuntamento con l’autore, insieme al presidente del CdA della Biblioteca Raffaele Ascheri, è il 20 febbraio alle 17.30 nella sala storica della Biblioteca degli Intronati (via della Sapienza, 5), a ingresso libero.

Schiavone è ricoverato in ospedale. Un proiettile lo ha colpito in un conflitto a fuoco, ha perso un rene ma non per questo è meno ansioso di muoversi, meno inquieto. Negli stessi giorni, durante un intervento chirurgico analogo a quello da lui subito, un altro paziente ha perso la vita: Roberto Sirchia, un ricco imprenditore che si è fatto da sé. Un errore imperdonabile, uno scandalo clamoroso. La vedova e il figlio di Sirchia puntano il dito contro la malasanità. Ma una sacca da trasfusione con il gruppo sanguigno sbagliato agli occhi di Rocco, che si annoia e non può reprimere il suo istinto di sbirro, è una disattenzione troppo grossolana. Sente, inoltre, una profonda gratitudine verso chi sarebbe il responsabile numero uno dell’errore, cioè il primario dottor Negri che gli sembra una brava persona, un uomo malinconico e disincantato come lui. Così, il vicequestore comincia a guidare l’indagine dai corridoi dell’ospedale. Se si tratta di delitto, deve esserci un movente, e va ricercato fuori dall’ospedale, nelle pieghe della vita della vittima.

DATA

20 febbraio

LUOGO

Sala Storica Biblioteca degli Intronati

INGRESSO

Gratuito

6 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X