Presentata la nuova guida “Via Lauretana, da Siena a Cortona”

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA GIANI E L’ASSESSORE AL TURISMO DEL COMUNE DI SIENA TIRELLI HANNO PRESENTATO LA NUOVA GUIDA VIA LAURETANA, DA SIENA A CORTONA

All’appuntamento a Firenze il consigliere speciale con delega ai Cammini Federico Eligi

e i sindaci dei Comuni della gestione associata della Via Lauretana

 

Via Lauretana, da Siena a Cortona è la nuova guida presentata oggi a Firenze nella Sala Pegaso di Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dall’assessore al Turismo e Commercio del Comune di Siena Alberto Tirelli. Con loro Federico Eligi, consigliere speciale del presidente con delega ai Cammini. Presenti i sindaci dei Comuni di Asciano, Rapolano Terme, Sinalunga, Torrita di Siena, Montepulciano, Cortona, che con Siena nel ruolo di capofila, fanno parte della gestione associata della Via Lauretana.

<<L’attenzione che la Regione pone ai cammini – ha detto il presidente Eugenio Giani –  ci ha spinto a salutare con calore questa pubblicazione che ne celebra uno dei più suggestivi in Toscana ma direi in Italia. La Via Lauretana,  antica strada nata come collegamento tra Cortona e le città etrusche sul mare, che divenne cammino di pellegrinaggio ma anche di commercio e collegamento, oggi è un itinerario turistico di pregio. Grazie ai frequenti rimandi agli aspetti storico artistici e naturalistici, questa guida ci fa riscoprire uno dei percorsi spirituali più affascinanti che celebra il viaggiare lento, antica metafora dell’esistenza umana.  Non solo, questa guida rappresenta un progetto coerente con l’interesse sempre più vivo che la Regione ha verso la sostenibilità e i percorsi slow che l’ha portata anche a  trattare il tema dei cammini con una modalità articolata e complessa che rappresenta una sorta di unicum a livello nazionale>>.

Cinque i percorsi oggetto della guida: da Siena a Vescona, da Vescona a Serre di Rapolano, da Serre di Rapolano a Sinalunga, da Sinalunga a Valiano e da Valiano a Cortona, descritti da Angiolo Naldi. A precederli “La Strada Lauretana o di Valdichiana dal Medioevo alle riforme del granduca Pietro Leopoldo Asburgo Lorena” di Doriano Mazzini; “Il cammino lauretano: ricerca dell’assoluto nello spazio e nel tempo della storia “ di Don Enrico Grassini e “Il rinascimento della Via Lauretana da Siena a Cortona” a firma di Franco Boschi.

<<La Via Lauretana è un cammino che ha radici profonde nella storia della Toscana – ha aggiunto Federico Eligi consigliere del presidente Giani per i Cammini –  I Medici erano ferventi frequentatori del Santuario di Loreto e vi sono testimonianze di una congregazione religiosa, che si era insediata presso la Chiesa della Santissima Annunziata di Firenze, che organizzava viaggi di pellegrinaggio verso Loreto. Ma non solo da Firenze partivano i pellegrini. Siena ha sempre rappresentato un importante riferimento dei percorsi di fede. La Via Lauretana in Toscana si è sviluppata proprio tra Siena e Cortona per poi proseguire in Umbria verso Assisi o verso il Trasimeno per continuare poi nelle Marche e raggiungere la meta naturale: Loreto. Il tratto toscano ha seguito un percorso che ciascuno dei sette Comuni ha approvato in consiglio comunale e che è accompagnato da questa guida cartacea che spiega ciò che il viandante incontra e vede. Alla guida è possibile comunque affiancare la APP  “Vie Lauretane” che fornisce il tracciato e le informazioni utili per organizzare il proprio viaggio nel migliore dei modi>>.

<<Obiettivo della pubblicazione, realizzata grazie al contributo economico della Regione, è infatti quello – ha evidenziato l’assessore del Comune di Siena Tirelli –  di valorizzare i cammini storici di cui è particolarmente ricco il nostro territorio, sempre più considerato destinazione di eccellenza per un turismo attivo e sostenibile. Un prodotto editoriale dedicato sia agli amanti del trekking sia a coloro che desiderano conoscere uno dei percorsi spirituali tra i più suggestivi del nostro Paese>>.

La guida rappresenta infatti l’ultimo lavoro realizzato in sinergia con le altre realtà locali, dopo i dépliant informativi e la recente App,  per una scoperta più facile e dinamica dell’importante Via che attraversa gran parte della provincia senese.

Gli itinerari lungo la Lauretana, inseriti all’interno del portale Strade di Siena insieme a quelli dedicati alla Via Francigena, rappresentano quindi un arricchimento dell’offerta turistica, capace di rispondere anche ai target più esigenti.

<<La Via Lauretana – ha proseguito l’assessore – fa parte di un articolato progetto di promozione che vede al centro i Cammini storici. Itinerari culturali in grado di coniugare patrimoni artistici di immenso valore alle tipicità enogastronomiche di alta qualità. Un modo per far conoscere, in maniera trasversale, quel genius loci che caratterizza, in maniera unica, ogni luogo in terra toscana. Una identità, la nostra, strettamente legata ad una componente territoriale fatta di paesaggi capaci di emozionare e veri e propri scrigni d’arte ricchi di capolavori. Con questo “viaggio guidato” da Siena a Cortona sarà più facile cogliere le testimonianze lasciate nei secoli da artisti, mercanti e pellegrini, che hanno percorso la Via Lauretana e  “leggere”, in maniera più completa,  le città e i suggestivi borghi che la costellano, da scoprire e da esplorare, così come le specialità culinarie ed enologiche che li caratterizzano>>.

La  guida Via Lauretana, da Siena a Cortona (Betti editrice), già in vendita nelle librerie e on line, in maniera accurata accompagna il lettore lungo alcune tappe dell’itinerario toscano con frequenti rimandi agli aspetti storico-naturalistici corredati da schede di approfondimento sui Comuni attraversati dal percorso. All’interno della pubblicazione con il sistema di mappe Wikiloc attraverso il proprio smartphone è possibile inquadrare il QR Code riprodotto per accedere a informazioni più dettagliate sul percorso e, sempre attraverso altri QR Code, accedere ai portali dedicati al turismo dei vari Comuni e al

portale della Regione Toscana ‘Visit Tuscany’, dedicato all’accoglienza turistica: dalla pianificazione del viaggio, alla scelta della struttura di accoglienza, dalle attività da svolgere ai contatti utili. Consigliabile, prima di intraprendere questo viaggio di fascinazione, scaricare l’utile App Vie Lauretane, sviluppata con l’Università di Firenze,  e gratuita per Ios e Android.

Post suggeriti

Lascia un Commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X