Le strutture ricettive di Siena a portata di clic con la nuova geolocalizzazione

Tutte informazioni sulle strutture ricettive della città di Siena adesso sono a portata di clic e facilmente raggiungibili su una mappa, grazie alla geolocalizzazione. L’Amministrazione Comunale si è dotata di uno strumento di informazione e di lavoro particolarmente utile e importante per i turisti, per gli operatori del settore e per tutti i cittadini.

Un’innovazione, presentata questa mattina in una conferenza stampa a cui hanno partecipato  l’assessore al Turismo e Commercio Alberto Tirelli, il responsabile dei Servizi Informatici Guido Collodel; Mauro Lusini e Gabriele Comacchio, responsabili SIT comunale (Sistema Informatico Territoriale);  Mariateresa Mauro del servizio Turismo e Statistiche, e  Fabio Gianni della  ditta LDPGis.

<<Prosegue l’attività dell’amministrazione per la regolarizzazione delle strutture ricettive del territorio – ha esordito Tirelli -. Abbiamo deciso, insieme agli uffici comunali e a LDPGis, di individuare le forme migliori per ricondurre alla legalità un numero crescente di locazioni e strutture ricettive non censite dal Comune o dagli altri enti. Un lavoro importante perché Siena è una realtà dove far emergere questo fenomeno è ancora possibile>>. L’assessore ha poi spiegato che <<oggi presentiamo un portale e una mappa con cui operatori, cittadini e turisti possono contribuire all’attività dell’Amministrazione: da parte nostra non c’è alcuna volontà sanzionatoria ma vogliamo dare strumenti affinché le strutture siano tutte censite>>.

A illustrare la mappa è stato Lusini: <<Basta accedere al sito del Comune e, sotto la voce, “servizi online” cliccare su “geolocalizzazione attività ricettive”: cliccando poi sul pulsante “mappa attività ricettive” si avvia la navigazione>>. La cartina è facilmente navigabile, si possono ricercare le strutture anche indicando la strada di interesse e quando si clicca sull’attività scelta, <<vengono fornite tutte le informazioni di interesse per i visitatori, i residenti e gli operatori, compresa la distanza in linea d’aria da Piazza del Campo>>, ha aggiunto Lusini.

<<Il lavoro che è stato portato avanti ha permesso di realizzare un applicativo facilmente utilizzabile anche da smartphone così da allargare al massimo la platea dei fruitori del servizio. In questo modo le banche dati non sono utilizzabili solo dai tecnici ma da tutti i cittadini>>, ha aggiunto Collodel.

<<Lo sforzo del Comune di Siena è particolarmente virtuoso: solo poche amministrazioni in Italia hanno una piattaforma integrata che incrocia i dati di tutti gli uffici, rendendoli standard così che qualsiasi tecnico, operatore o cittadino possa consultarli>>, ha detto Gianni, che ha fornito anche i dati di accesso al Sit: <<Da inizio anno sono stati circa 44mila accessi gli accessi al portale su cui lo scorso settembre abbiamo effettuato un restyling completo e che adesso rispetta tutti i parametri per essere facilmente consultabile anche da dispositivi mobile>>.

A fornire i numeri sulle locazioni è stata, infine, Mauro: <<Con il nuovo Testo Unico sul Turismo, la Regione è andata a normare anche gli affitti brevi di privati cittadini perciò è stato necessario andare a individuare tutte queste nuove realtà>>. Nel 2019 l’offerta turistica del Comune di Siena è passata <<da 344 a 721 strutture di cui 377 sono locazioni turistiche. Crediamo comunque che ancora siano molte quelle che mancano visto che se andiamo a contarle sui principali portali web di prenotazione, ne troviamo circa 1.500>>. Mauro ha infine sottolineato che <<questo settore è in continuo cambiamento ma la mappa e tutto il sistema si autoalimentano durante la notte, registrando natalità e mortalità delle strutture ricettive>>.

Il nuovo strumento consente di localizzare sulla mappa della città tutte le strutture alberghiere, i bed&breakfast e le locazioni turistiche, ottenendo immediatamente le informazioni richieste relative alla tipologia dell’offerta e ai contatti necessari. Il lavoro ha alle spalle la tecnologia del Sit (Sistema informativo Territoriale comunale) che ne permette l’integrazione e la consultazione sia sui pc sia su ogni tipo di device mobile. Grazie a questo processo, fortemente voluto e incentivato dall’Amministrazione, è stata prodotta una mappa che si aggiornerà del tutto automaticamente in base alle informazioni immesse dagli stessi esercenti mentre i dipendenti comunali avranno il compito di verifica e di controllo di quanto dichiarato. Il risultato che viene così reso pubblico, aggiornato e attendibile online, riguarda un settore in forte espansione quale quello del turismo, importante volano di crescita dell’economia del nostro territorio.

0 Condivisioni
Post suggeriti

Leave a Comment

X