Walking Francigena Ultramarathon, al via l’edizione 2021

Il 9 e 10 ottobre a passo di Trekking e Nordic Walking

sull’antico percorso della Via Francigena

E’ già un successo l’edizione 2021 della “Walking Francigena Ultramarathon 2021”, la prima ultramaratona in Italia rivolta solo ai camminatori, presentata questa mattina all’interno di Palazzo Patrizi a Siena. Sono infatti 1323 iscritti alla due giorni che è un viaggio sull’antico percorso della via Francigena a passo di trekking e Nordic Walking. L’appuntamento è per sabato 9 e domenica 10 Ottobre 2021 sull’antico itinerario di Sigerico.

La manifestazione, realizzata grazie al contributo di Decathlon, Gruppo Readytec, Etruria Retail, La Bottega della Spesa in Campagna, e Stosa Cucine, è organizzata dagli assessorati al turismo dei Comuni di Acquapendente e di Siena e dal Gruppo Trekking Senese con la collaborazione dei comuni di Siena, Acquapendente, Monteroni d’Arbia, Buonconvento, Montalcino, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Radicofani, San Casciano dei Bagni, Abbadia San Salvatore e Proceno. La “Walking Francigena Ultramarathon”, promossa a livello nazionale ed internazionale, ha lo scopo di far conoscere un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche che costituiscono il patrimonio storico-culturale ed ambientale dei Comuni interessati all’evento ed è strutturata in percorsi di varia lunghezza dai 20 km da Buonconvento a San Quirico, sino ai 120 da Siena ad Acquapendente. E’ possibile partecipare a più di una tratta, ma l’intera manifestazione, per le due tratte più lunghe (da Siena e/o da San Quirico d’Orcia sino ad Acquapendente), si svolge senza soste anche nei tratti in notturna, fatti salvi i brevi ristori per rifocillarsi.

Le dichiarazioni. “Un numero così elevato di iscritti – ha commentato l’assessore al turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli durante la presentazione di questa mattina – conferma la bontà della manifestazione e il suo già acclarato successo. Siamo sui livelli degli scorsi anni, non dimentichiamo che purtroppo siamo ancora in stato d’emergenza per il Covid e che quindi non è così scontato riuscire a ottenere numeri del genere. La manifestazione si terrà in completa sicurezza e del resto eventi come questo ben si adattano al momento che stiamo vivendo. La Walking Francigena Ultramarathon è parte importante della nostra politica di turismo attivo che coinvolge tutto il territorio senese e anche oltre, grazie a un’ormai proficua e consolidata collaborazione con le altre amministrazioni e gli operatori. E’ una bella opportunità di sviluppo che connette attrattività, sport, benessere e turismo”.

La presentazione della manifestazione, avvenuta a Palazzo Patrizi a Siena questa mattina (mercoledì 6 ottobre) è stata la prima uscita pubblica del neo sindaco di Acquapendente Alessandra Terrosi. “Una manifestazione importantissima – ha detto – per la valorizzazione della via Francigena che per il nostro territorio riveste una valenza fondamentale. Il flusso di pellegrini di fatto non si è mai arrestato, salvo un breve periodo, anche durante la pandemia Covid. Nella due giorni organizzeremo inoltre diversi eventi per valorizzare i nostri prodotti tipici”.

A illustrare i numeri e i percorsi della “Walking Francigena Ultramarathon” è stato Daniele Bibbiani, responsabile del progetto per Francigena del Gruppo Trekking Senese. “Ci saranno 17 ristori lungo il percorso – ha spiegato – i cinque nel territorio della provincia di Siena valorizzeranno i prodotti tipici del senese. Saranno impegnati circa 220 volontari fra Protezione civile, Croce Rossa e associazioni di volontariato. I primi camminatori arriveranno intorno alle 8 di domenica mattina ad Acquapendente, gli ultimi entro le 18. Il rientro ai punti di partenza sarà garantito tramite navette”.

Durante la manifestazione i camminatori avranno la possibilità di effettuare “plogging”, ovvero raccogliere rifiuti che si trovano durante il cammino e depositarli negli appositi contenitori predisposti durante il percorso. Ha parlato dell’iniziativa Claudio Passiatore, responsabile comunicazione di Sienambiente. “Sienambiente e Sei Toscana – ha detto – che sono promotori dell’iniziativa si occuperanno della corretta gestione dei materiali raccolti. Si tratta di un semplice gesto che unisce sport e tutela dell’ambiente, benché la ‘Walking’ abbia un percorso su territori puliti e di grande valore”. I partecipanti potranno anche farsi un selfie con i rifiuti trovati e inviare la foto entro il 15 ottobre a comunicazione@sienambiente.it o postarla su Instagram con l’hashtag #ploggingfrancigena taggando Sienambiente. Gli scatti migliori saranno premiati con una borraccia.

I percorsi. Alla luce della esperienza dello scorso anno per le tratte da 120 e 65 km si torna al percorso originale che passa da Radicofani. Per garantire il coinvolgimento di tutti i comuni del territorio, viene istituita con partenza la domenica mattina (10 ottobre) la Abbadia San Salvatore-Acquapendente che, attraverso la valle del Paglia, scende a Ponte a Rigo, dove il percorso si ricongiunge a quello della Radicofani-Acquapendente. Le tratte previste (eventualmente accorpabili come indicato nel regolamento) sono dunque: Siena Buonconvento (35 km); Buonconvento San Quirico detta (20 km); San Quirico Acquapendente (65 km); Abbadia San Salvatore Acquapendente (35 km); Siena Acquapendente (120 km). La manifestazione, omologata e assicurata dalla Uisp – Unione Italiana Sport Per tutti, rientra nelle attività ludico motorie del tempo libero ed è dichiaratamente una camminata non competitiva.

Curiosità. Al tratto Siena-Acquapendente parteciperà per il secondo anno consecutivo una camminatrice non vedente: Chiara Pandolfi sarà accompagnata dalla persona che la segue anche negli allenamenti. Alla partenza da Siena le sarà consegnata una targa di riconoscimento, che spetterà anche ai gruppi più numerosi. I percorsi più gettonati sono stati quelli Siena-Buonconvento unito a Buonconvento-San Quirico d’Orcia (55 km totali) e Siena-Buonconvento unito ad Abbadia San Salvatore-Acquapendente (70 km non in sequenza). Da Piazza del Campo a Siena sabato mattina partiranno circa 700 camminatori. Due gruppi organizzati arrivano da lontano: in particolare da Salerno e da Ceregnano (in provincia di Rovigo). Il 59 per cento dei camminatori arriva da fuori Toscana, un dato interessante per turismo e strutture ricettive. L’età più “rappresentata” è fra i 40 e i 60 anni.

Le informazioni. Tutte le informazioni sono reperibili sul portale della manifestazione (www.francigenaultramarathon.it). E’ previsto un servizio di navetta per il rientro e, altra novità rispetto alle precedenti edizioni, Sei Toscana fornirà a ciascun partecipante, all’interno del pacco gara, due sacchetti per l’attività di plogging (la raccolta di eventuali rifiuti presenti sul percorso). Tiemme Spa ha potenziato le linee urbane in occasione della partenza da Siena il 9 ottobre.

Foto di Antonio Cinotti

Post recenti

Lascia un Commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X