Western monuments By Colin Snapp

Dal 23 agosto al 24 settembre presso l’Orto Botanico di Siena la mostra  Western Monuments

Raiden Project presenta “Western Monuments”, la prima mostra personale in Italia dell’artista Colin Snapp (1982, Lopez Island, US). Frutto della prima edizione di residenze del progetto RAIDEN, la mostra si svolgerà presso il Tepidarium dell’Orto Botanico di Siena dal 23 agosto al 24 settembre 2021.

Le fotografie, i video e le opere scultoree di Colin Snapp indagano sull’esperienza visiva attraverso la quale percepiamo e registriamo il mondo che ci circonda. Le sue opere, abbracciando un atteggiamento baudrillardiano nei confronti della globalizzazione, del turismo e dei simulacri del mondo occidentale, invitano i visitatori a fare un passo indietro per focalizzarsi sull’importanza di avere una visione più nitida e di collezionare ricordi preziosi. Concentrandosi sull’attuale paesaggio nordamericano, attraverso prospettive turistiche caricaturali, l’artista ci ricorda che il modo in cui guardiamo e rappresentiamo la realtà non è mai oggettivo.

Schermi, cornici e lenti sono filtri che non lasciano trasparire la vera essenza, ma piuttosto inducono a percepire il mondo da una prospettiva deformata, a tratti piuttosto inquietante. Il processo artistico di Snapp prende spunto da immagini rubate alla quotidianità per poi svelarne significati più sottili e nascosti.

L’atto di fotografare o filmare diventa un rituale consapevole di traduzione della realtà, un modo per definire un paesaggio concettuale inedito. Lontano da ogni morbosità, il suo voyeurismo assume connotati analitici e scientifici.

Nell’ambito di questa mostra, l’artista guida i visitatori attraverso un’installazione intitolata Western Monuments composta da otto gigantografie e da un’opera video della durata di 12 minuti, quest’ultima già presentata in anteprima internazionale in occasione di The Dreamers, Biennale di Belgrado 2021.

Durante i quarantacinque giorni del suo soggiorno toscano, Snapp immerso nella natura che circonda la tenuta ottocentesca di La Poderina (Siena) ha potuto completare i suoi ND study, iniziati a Berlino nel 2017.

La serie 2021 presenta immagini che mixano foto di monumenti architettonici e cartelloni pubblicitari, che rimandano a culture di origini europee e africane.

Post recenti

Lascia un Commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X